Provincia: inizia il cammino verso il risanamento. La Lega Nord vota per il dissesto.

piano rientroIeri in Consiglio Provinciale è stata approvata la delibera propedeutica all’approvazione del bilancio 2015 e al piano di rientro decennale dal disavanzo (a questo link potete scaricare il testo). Maggioranza compatta mentre Forza Italia si è astenuta e la Lega Nord ha incredibilmente votato contro il salvataggio dell’Ente..

A marzo avevamo presentato ai Sindaci e agli organi di stampa lo stato dei conti e la nostra grande preoccupazione per la sorte della Provincia di Varese. Avevamo davanti due strade: o dichiarare il dissesto o costruire un percorso di rientro dal disavanzo con un piano di rientro decennale concordato con la corte dei conti.

La delibera che abbiamo votato ieri in consiglio provinciale afferma la volontà di procedere con il piano di rientro. Questa scelta è stata possibile grazie all’importante lavoro di risanamento che abbiamo portato avanti quotidianamente in questi mesi.

L’azione amministrativa si è principalmente concentrata su:

  • Spending review sulla spesa corrente;
  • rinegoziazione dei mutui;
  • negoziazione con il Governo, dal quale abbiamo ottenuto una non piccola parte del Fondo per le Province che ereditavano difficoltà finanziarie e un importante contributo per l’assistenza scolastica dei disabili. Inoltre il Governo rileverà alcuni immobili di proprietà dell’Ente, occupati finora da alcuni Ministeri.

Continua a leggere

Annunci

Newsletter amministratori, 22 ottobre 2015


newsletterPROROGA DUP E BILANCIO 2016
La Conferenza Stato-Città ha prorogato al 31 dicembre 2015 il termine del 31 ottobre per la presentazione, da parte degli Enti Locali, del Documento Unico di Programmazione (DUP) per il 2016.

ANCI aveva avanzato questa richiesta in ragione del fatto che al momento non sussistono gli elementi necessari per una corretta compilazione del DUP: in particolare, sussiste ancora incertezza normativa riguardo l’eliminazione di importanti segmenti di prelievo immobiliare e le relative modalità di compensazione, nonché indeterminatezza circa i vincoli di finanza pubblica e il superamento del Patto di stabilità interno. Il DUP prevede infatti una programmazione delle entrate e della spese molto analitica, in particolare per la parte ‘‘operativa” del documento, che allo stato attuale rischia di concretizzarsi in un inutile aggravio, dovendo poi essere radicalmente rivisto alla luce delle norme di cui si attende l’emanazione con la Legge di Stabilità 2016, che ha appena iniziato il suo iter parlamentare.
La Conferenza Stato-Città ha inoltre stabilito che l’aggiornamento del DUP dovrà operarsi entro il 28 Febbraio, e ha prorogato al 31 marzo il termine per l’approvazione dei bilanci 2016. 

Continua a leggere

Buon lavoro “World School Forum”

wsfE’ iniziato oggi il World School Forum 2015. Per la terza volta, dopo le edizioni 2008 e 2011, sarà l’Ite Tosi di Busto Arsizio ad ospitare questo importante evento.

Fino al 31 ottobre studenti di 22 istituti provenienti da 22 differenti Paesi si documenteranno  sui temi fondamentali di EXPO 2015, che discuteranno  in dibattiti da loro animati.

Obiettivo  del “World School” é creare un network senza confini dove unire studenti e docenti provenienti da tutto il mondo al fine di sviluppare nei giovani una “prospettiva globale” e prepararli da eccellere nell’attuale società e nel nuovo millennio.

Come Provincia di Varese patrociniamo l’evento e giovedì 29 ottobre ospiteremo le delegazioni internazionali a Santa Caterina del Sasso e a Villa Recalcati per il discussing sul tema di EXPO 2015 “Feeding the Planet Energy for Life”.

A nome di tutta l’Amministrazione provinciale auguro buon lavoro a tutti i partecipanti al World School Forum 2015, ringrazio e mi complimento con l’Ite Tosi che si conferma eccellenza della nostra Provincia.  Per i ragazzi e le ragazze l’augurio sincero è quello di vivere intensamente questi giorni per scrivere un capitolo indimenticabile nel libro della loro vita di cittadini del mondo. Continua a leggere

Più sicurezza sulla strada provinciale a Cunardo

polizialocaleLa strada Provinciale che attraversa Cunardo (SP 43) è una delle più trafficate della Provincia di Varese. Sul suo percorso nel nostro paese si affacciano due supermercati, molte attività commerciali, la banca e le fermate bus frequentate da tanti ragazzi negli orari scolastici. In questi anni molto si è fatto per aumentare la sicurezza di pedoni e automobilisti. La rotonda che ha sostituito il pericoloso incrocio, la messa in sicurezza delle nuove fermate bus, la pista ciclabile protetta, il sottopasso nella zona delle scuole, il semaforo per l’attraversamento pedonale, il collegamento di via baraggia con via Galilei e via volontari del sangue. Grazie a questi importanti interventi la situazione è nettamente migliorata, ma non bisogna mai abbassare la guardia. Sono ancora troppi i mezzi che non rispettano i limiti di velocità. Per questo motivo dall’inizio dell’anno l’amministrazione comunale di Cunardo ha messo in campo un deciso intervento di prevenzione e repressione utilizzando anche nuove apparecchiature come il telelaser. Da gennaio ad oggi le contravvenzioni fatte dalla Polizia Locale sulla SP 43 sono state 420, ben 350 riguardano eccesso di velocità. A questo intervento si aggiungono i controlli durante il giorno della Polizia Provinciale e, nelle ore serali e notturne, da Carabinieri e Polizia stradale.

Non si tratta quindi di fare “cassa con le multe”, gli introiti rimangono modesti se rapportati al nostro bilancio comunale, si tratta invece di dare un forte segnale che con la sicurezza stradale non si scherza. Certo i problemi nel nostro paese non riguardano solo la strada provinciale, nelle strade del centro gli incivili e i maleducati che parcheggiano fuori dagli spazi consentiti sono purtroppo ancora molti. Ma se è vero che da qualche parte bisogna pur cominciare era giusto iniziare dove la sicurezza dei cittadini era messa più a rischio.

Riparto corretto Patto stabilità territoriale e contributi piccoli Comuni

Logo-ANCIPATTO DI STABILITA’ TERRITORIALE: RIPARTO CORRETTO
In conseguenza di errori materiali di compilazione da parte di alcuni enti, Regione Lombardia ha provveduto a una correzione dei dati relativi alla distribuzione del plafond 2015 relativamente al Patto Verticale incentivato e del patto orizzontale. La graduatoria definitiva la potete trovare a questo link.

RISORSE PER PICCOLI COMUNI FONDO DI SOLIDARIETÀ
La Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali ha dato il via libera allo schema di decreto interministeriale per il riparto di circa 30 milioni di euro che andranno prevalentemente ai Comuni di minore dimensione demografica.
Questo importante risultato è frutto di un’intesa tra il Governo e Anci, si recuperano così risorse derivanti da un residuo non utilizzato dell’accantonamento del Fondo di solidarietà comunale 2014, residuo che l’Associazione dei Comuni aveva chiesto di destinare a quelli eccessivamente penalizzati dal riparto del 20% dello stesso Fondo basato sui nuovi criteri perequativi (fabbisogni e capacità’ fiscali standard). I Comuni più colpiti risultavano quelli di minore dimensione demografica la cui tenuta finanziaria, in assenza del provvedimento in questione, sarebbe stata seriamente compromessa, anche in considerazione dell’elevato grado di rigidità che notoriamente caratterizza i relativi bilanci.
A questo link trovate lo schema del decreto con il riparto Comune per Comune.

Patto di stabilità territoriale 2015

pattoRegione Lombardia e ANCI hanno reso note oggi le tabelle di riparto degli spazi finanziari attribuiti da Regione Lombardia tramite il patto di stabilità territoriale per il 2015 (patto verticale e patto orizzontale).

Il plafond complessivo è di € 170.572.596,66 di cui € 42.643.149,17 destinato alle Province e alla Città Metropolitana di Milano ed € 127.929.447,50 ai Comuni. L’utilizzo del plafond assegnato ai Comuni riguarda anche i pagamenti di competenza del 2015 grazie alle modifiche introdotte dal Governo con il DL 78/2015.

Riparto patto verticale (Regione Lombardia mette a disposizione degli enti locali lombardi un plafond che sarà utilizzato per effettuare i pagamenti in conto capitale).
Riparto patto orizzontale (consiste nello scambio reciproco di spazi finanziari tra enti, nell’ambito del quale Regione Lombardia svolge un ruolo di regolazione).

La suddivisione del plafond è avvenuta sulla base delle richieste degli enti e di criteri che sono stabiliti da un accordo tra Regione Lombardia, ANCI Lombardia e UPL ed integrati da quanto deciso dal Consiglio Regionale, così come previsto dall’art 9 della L.R. 11/2011, in relazione all’entità dei residui passivi in conto capitale alla data del 31 dicembre 2014, alla disponibilità di cassa e, per il 20%, in base all’Indice Sintetico di Virtuosità 2015 calcolato sui dati contenuti nei Certificati di Conto Consuntivo del triennio 2011-2013.

Proprio la maggiore incidenza dell’indice di virtuosità è una delle novità di più grande peso, che potrebbe rendere non comparabili i dati di riparto del 2015 con quelli degli anni precedenti.

Sul portale di ANCI Lombardia (a questo link) sono disponibili, oltre alle tabelle, anche i documenti dell’indice sintetico di virtuosità (graduatoria, metodologia e relazione conclusiva del gruppo di lavoro che ha elaborato l’indice), nonché la circolare dell’Associazione dei Comuni che riporta ulteriori elementi di dettaglio circa il riparto e le modalità d’impiego degli spazi.

Musica e parole in scena alla Badia di Ganna

badia1Venerdì 9 ottobre presenteremo a Villa Recalcati il calendario della stagione 2015 di “Musica e parole – Ritrovarsi alla Badia di Ganna” il cui tema sarà la luce. E’ un momento molto importante perché rappresenta l’avvio di un progetto più ampio che prevede il rilancio di questo bene architettonico che vede tra i proprietari anche la Provincia di Varese. Abbiamo, infatti, avviato un percorso di dialogo e collaborazione con l’associazione Amici della Badia di San Gemolo in Ganna e con il Comune di Valganna con l’obiettivo di delineare una modalità gestionale, che possa valorizzare sia il luogo in questione che l’associazione che da tempo si impegna a promuovere iniziative culturali. Continua a leggere