I Sindaci danno parere positivo al consuntivo 2015 della Provincia

assemblea-sindaciL’assemblea dei sindaci della Provincia di Varese ha oggi espresso parere favorevole al bilancio consuntivo dell’ente. 58 voti a favore, 22 contrari e 6 astenuti. Il rendiconto 2015 chiude con un disavanzo di 29 milioni e 800 mila euro. Nel corso del 2015 sono stati recuperati 4 milioni di euro, sui 34 (in disavanzo) ereditati dalla precedente amministrazione.
La riduzione del debito è stata possibile grazie a una serie di azioni portate avanti dall’amministrazione, che ha saputo attuare una spending review efficacie mantenendo al contempo tutti i servizi. E’ poi stata attuata una rinegoziazione dei mutui accesi con la Cassa depositi e prestiti che ha consentito un’ulteriore riduzione del deficit e infine si è registrata una riduzione dei costi relativa al personale.
Nel corso dell’assemblea è stato inoltre presentato il Bilancio previsionale 2016 (si siamo a novembre e parliamo di “previsionale”. Nessuna provincia Lombarda lo ha ancora approvato perchè mancano ancora le certezze sui trasferimenti regionali), nel quale emerge che l’obiettivo di risanamento dell’Ente in termini di recupero del disavanzo è stato centrato anche grazie l’alienazione di due caserme, che ha permesso di incamerare la somma di altri 4 milioni e 500 mila euro e che in prospettiva ridurrebbe il disavanzo a circa 25 milioni. Il rendiconto, seppur in passivo e non certo per responsabilità dell’amministrazione Vincenzi, come tutti sappiamo certifica l’importante lavoro fatto da per evitare il default dell’Ente, ma anche per ridurre in concreto il buco. Numeri alla mano, infatti, in questi due anni abbiamo ridotto il disavanzo di quasi 10 milioni di euro, grazie anche all’importante lavoro del Consigliere uscente delegato al Bilancio Laura Cavalotti. Non è però un punto di arrivo, in questi giorni siamo già al lavoro per ottenere da Regione Lombardia la certezza dei fondi 2016/2017 almeno per l’assistenza e il trasporto dei ragazzi con disabilità che frequentano le scuole superiori. Su questa partita e per i nostri ragazzi non indietreggeremo di un millimetro.

Annunci

Newsletter amministratori, 8 novembre 2016

newsletter-icon
LEGGE DI BILANCIO, LE MISURE PER GLI ENTI LOCALI
Il testo del disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” è attualmente in discussione alla Camera dei Deputati. Diverse le misure che riguardano gli enti locali. A questo link trovate una prima presentazione riassuntiva delle principali novità redatta dal consigliere economico della Presidenza del Consiglio Luigi Marattin. Ovviamente vi terrò informati lungo l’iter di approvazione.

 
SAMUELE ASTUTI ELETTO PRESIDENTE DELLA CONFERENZA DEI SINDACI DELL’ATS DELL’INSUBRIA

Si è tenuta ieri l’elezione degli organi di rappresentanza dell’Agenzia di tutela della salute dell’Insubria (l’agenzia che sostituisce le vecchie ASL e che riunisce tutti i Comuni della Provincia di Varese e i Comuni della Provincia di Como, escluso l’alto Lario). Samuele Astuti (Sindaco di Malnate) è stato eletto presidente, come vicepresidente è stata eletta Alessandra Pozzoli, Sindaco di Arosio (CO), mentre sono stati eletti consiglieri Paolo Furgoni, Sindaco di Cernobbio (CO),  Stefano Bellaria, Sindaco di Somma Lombardo e Cristina Bertuletti, Sindaco di Gazzada Schianno.

Un sincero grazie va a tutti i Sindaci e agli amministratori che hanno reso possibile questo importante risultato, non scontato per il nostro territorio. I “Civici e Democratici” hanno eletto ben tre componenti su cinque (Astuti, Bellaria e Furgoni) e saranno il motore di questo nuovo organismo che è lo strumento attraverso il quale i Comuni perseguono l’integrazione dei servizi socio-sanitari e provvedono alla formulazione, nell’ambito della programmazione regionale, delle linee d’indirizzo per l’impostazione delle attività dell’Ats.
La prima dichiarazione di Astuti: «La mia candidatura è stata avanzata con l’intento prestare un servizio nei confronti delle comunità di cui fanno parte i Comuni dell’ATS dell’Insubria. Sono certo che, insieme potremo svolgere un lavoro proficuo a favore dei nostri territori. Il nostro ruolo, collettivamente, è infatti molto importante: la conferenza dei Sindaci, tra gli altri compiti, formula proposte per l’organizzazione territoriale dell’attività sociosanitaria e socioassistenziale, partecipa inoltre alla definizione dei piani sociosanitari territoriali e verifica lo stato di attuazione dei programmi e dei progetti di competenza delle ATS. Un impegno che intendo portare avanti insieme a tutti i Sindaci che ringrazio per la fiducia che mi hanno accordato. Ci sono tante sfide da affrontare insieme per il territorio: dalla valorizzazione dei piccoli punti ospedalieri al miglioramento dei servizi in collaborazione con Regione Lombardia».
 
FORMAZIONE UPEL SULL’ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI
Cari Amministratori,
come ben sapete, la Rete civica dei Sindaci per l’accoglienza sta operando efficacemente da vari mesi a supporto delle Amministrazioni Comunali impegnate nell’accoglienza dei rifugiati. Nelle scorse settimane abbiamo ritenuto opportuno chiedere a Upel di organizzare un corso specifico su tali questioni, in particolare sul sistema sprar e sul rapporto politiche sociali italiani-stranieri.
A questo link il programma dell’evento. Si terrà il 18 novembre. Vi invitiamo a partecipare e a estendere l’invito ai dipendenti comunali impegnati su questi temi.
Cordialmente
Silvio Aimetti e Fabio Passera
(Portavoci Rete Civica dei Sindaci per l’accoglienza)