Caos Poste: dopo l’intervento della Provincia si muove la prefettura

Dopo la lettera che il Presidente della Provincia, Gunnar Vincenzi, ha scritto mercoledì per chiedere un intervento in merito ai disservizi di Poste Italiane, il Prefetto di Varese Giorgio Zanzi ha subito convocato un incontro, che si terrà venerdì prossimo 3 febbraio in Prefettura, al quale, oltre alla Provincia, parteciperanno anche i vertici regionali delle Poste.
Bene ha fatto il Prefetto Zanzi ad agire rapidamente dopo la nostra richiesta per affrontare e risolvere quella che è ormai a tutti gli effetti un’emergenza.
Quello fissato per venerdì sarà un momento importante, per questo come Provincia abbiamo immediatamente chiesto ai Sindaci di segnalarci tutti i disagi registrati nei rispettivi Comuni in relazione ai servizi di Poste Italiane. In quella sede chiederemo ai vertici regionali di Poste Italiane, a nome di tutti i Comuni coinvolti, una pronta risoluzione dei problemi, perché i tempi delle rassicurazioni a parole sono finiti.
postino

Annunci

Un luogo della memoria anche in provincia di Varese?

giorno-memoria“Ė vero, in questi momenti che tutto il mondo è in rovina non bisognerebbe lasciar parlare il cuore, ma l’assicuriamo Onorevole che se anche Lei fosse qui, non potrebbe assistere senza un senso di sgomento e di spavento per la fine forse riservata a questi poveretti.” (Ponte Tresa, 1943)

Grazie ad Agostino Nicolò per aver pubblicato oggi su “Lo stivale pensante” lo scritto del professor Emilio Rossi “Giorno della Memoria”: i salvati e i respinti, storie al confine tra alto Varesotto e Ticino. Lo trovate a questo link.
Nei nostri Comuni di frontiera tra il 1943 e il 1945 si mescolarono vorticosamente le vicende di eroi e di branchi di sciacalli. Famosa la vicenda di Liliana Segre venduta ai nazisti da contrabbandieri varesini.
Lo scriveva pochi giorni fa anche Andrea Camurani su VareseNews (Rivavén Biott). Insieme al Presidente della Provincia Gunnar Vincenzi stiamo pensando di costruire con i Comuni, le scuole e le associazioni locali un “luogo della memoria” per ricordare questa pagina così intensa della storia della provincia di Varese.

Caos Poste: la Provincia chiede l’intervento del Prefetto

ufficio-postale
Nelle scorse settimane Sindaci, ma anche privati cittadini e aziende hanno contatto Villa Recalcati per segnalare una serie di pesanti ritardi, se non addirittura la mancata consegna della corrispondenza entro le scadenze previste. Il cattivo funzionamento del servizio postale rappresenta oltre che un disagio un danno, soprattutto quando si tratta di corrispondenza con una scadenza ben precisa. Per questo il Presidente della Provincia, Gunnar Vincenzi, ha deciso di chiedere l’intervento del Prefetto affinché Poste Italiane S.p.A. garantisca il servizio così come stabilito dal Contratto di Programma 2015-2019 firmato con il Ministero dello Sviluppo Economico. Continua a leggere

Newsletter amministratori, 23 gennaio 2017

newsletterDATI PROVVISORI RELATIVI AL FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE PER L’ANNO 2017
A seguito dell’intesa raggiunta nella seduta della Conferenza Stato-città ed autonomie locali di giovedì 19 gennaio, ed al solo fine di facilitare la programmazione e la gestione del bilancio 2017, il Ministero dell’Interno e il Ministero delle finanze hanno oggi reso disponibili i dati provvisori relativi al Fondo di solidarietà comunale per l’anno 2017. Per i Comuni delle regioni a statuto ordinario i dati relativi alla quota del Fondo alimentata da una quota del gettito dell’IMU di spettanza comunale sono stati elaborati tenendo conto dei correttivi alla perequazione come concordati in sede di Conferenza stato-città e che dovranno essere oggetto di una specifica modifica normativa all’attuale sistema di riparto del Fondo di solidarietà. Parere positivo è stato espresso da ANCI mentre il consigliere economico di Palazzo Chigi, Luigi Marattin, ha così commentato “Per il secondo anno consecutivo non ci sono tagli, quindi levariazioni (in positivo e in negativo) rispetto allo scorso anno sono interamente dovute al fatto che – come ogni anno – aumenta la quota distribuita non più sulla base del criterio della “spesa storica”, bensì sulla base di fabbisogni standard e capacità fiscale (passa dal 30% al 40%). I comuni che dovessero vedere un peggioramento possono andare su www.opencivitas.it e controllare dove la propria spesa è superiore al fabbisogno standard, e correggere di conseguenza. Il termine per l’approvazione dei bilanci preventivi è tra più di due mesi, il 31 marzo. E – come negli ultimi due anni ogni volta che è stato così annunciato – non verrà prorogato.”
Tutti i dati, Comune per Comune sono consultabili a questo link.

Continua a leggere

Il Volante d’oro al Comune di Cunardo

cunardo-pedibus-5-novembre-493934-610x431L’associazione familiari “Vittime per una strada che non c’è” ha assegnato al Comune di Cunardo il Volante d’oro 2017, quale riconoscimento per le attività messe in campo dall’amministrazione comunale nella cura della viabilità, della sicurezza dei pedoni e degli automobilisti.

L’associazione, costituita da persone che hanno vissuto l’esperienza di lutti in famiglia dovuti a incidenti sulle strade, premia ogni anno l’amministrazione che più si è distinta sui temi della sicurezza stradale. La consegna ufficiale del premio si terrà sabato 11 febbraio in una cerimonia pubblica nella sala consiliare.

E’ un premio che abbiamo vinto tutti insieme. Amministrazione comunale, polizia locale, associazioni, scuola, volontari, fino al più piccolo iscritto al pedibus. È un premio a un bellissimo lavoro di squadra, è un premio a tutta la nostra comunità. Continua a leggere

Cara Ministro Fedeli…

Varese, 17/01/2017

Gentile Ministro,

ho letto le sue dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi alla stampa in merito alla “emergenza freddo” che si è verificata in alcune scuole in Italia.

Concordo con lei quando afferma che “È inaccettabile che nelle scuole vi siano le caldaie rotte e i ragazzi e le ragazze debbano seguire le lezioni al freddo”. Bene ha fatto a promuovere una ricognizione tramite gli Uffici Scolastici Regionali. Con franchezza però devo dirle che per riscaldare le scuole, più delle circolari, servono rapidamente fondi adeguati. E per le Province questi fondi non sono stati purtroppo stanziati con la legge di bilancio 2017. In Provincia di Varese in questi anni, nonostante i tagli regionali e statali e nonostante un durissimo piano di rientro che stiamo affrontando per ripianare il pesante dissesto che ci è stato consegnato nel 2014, siamo riusciti a garantire non solo il riscaldamento delle nostre scuole ma anche una costante manutenzione degli impianti. Questo grazie alla grande professionalità del nostro personale e alla nostra scelta di tagliare su tutto ma non sulle spese per l’istruzione e l’edilizia scolastica. Non possiamo però andare avanti ancora per molto tempo così. Continua a leggere

Decreto “milleproroghe”: le norme di interesse per i Comuni

milleprorogheSulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2016 è stato pubblicato il testo del decreto-legge “Milleproroghe” (d.l. 244/2016). E’ in vigore dal 30 dicembre 2016, data della pubblicazione in Gazzetta. Trovate il testo approvato a questo link.

Sono diverse le richieste dei Comuni accolte dal Governo e inserite nel decreto. Da segnalare in particolare lo slittamento al 31 marzo 2017 dei termini per l’approvazione dei bilanci di previsione e il differimento dell’obbligo di gestione associata delle funzioni fondamentali dei piccoli Comuni al 31 dicembre 2017 (il nuovo esecutivo ha confermato la necessità di una riforma quadro visto il fallimento della legislazione vigente).

ANCI ha emanato una nota di lettura al decreto scaricabile a questo link e martedì 24 gennaio terrà presso il Comune di Varese, dalle 10.00 alle 12.30, un seminario sui principali contenuti della legge di bilancio 2017 d’interesse per i Comuni, e sulle questione aperte nella finanza locale. In particolare l’attenzione si concentrerà sulla costituzione e sull’utilizzo del Fondo Pluriennale Vincolato e dell’avanzo.