Newsletter amministratori, 28 febbraio 2017

newsletter
EDILIZIA SCOLASTICA, REGIONE LOMBARDIA FINALMENTE SBLOCCA I FONDI
Dopo quasi due anni di attesa, Regione Lombardia sblocca 10 milioni di euro per l’edilizia scolastica. E’ stato infatti pubblicato venerdì il bando “Contributi agli Enti Locali per la realizzazione di interventi per la conservazione del patrimonio scolastico esistente”.
Nelle scorso mese di luglio, durante la discussione dell’assestamento di bilancio per il 2016, il PD aveva presentato un ordine del giorno che impegnava la giunta a emanare un bando a favore di comuni e province utilizzando 14 milioni da anni parcheggiati in Finlombarda. Dopo sette mesi finalmente il bando vede la luce.
Gli interventi oggetto di finanziamento sono quelli finalizzati alla conservazione del patrimonio esistente:
– ristrutturazioni per adeguamento alle norme igienico-sanitarie e di sicurezza;
– interventi di adeguamento alle norme di agibilità degli edifici e abbattimento delle barriere architettoniche;
– interventi di adattamento o riadattamento di spazi interni, senza aumenti di cubatura, a seguito di incremento del numero degli allievi;
– interventi volti alla eliminazione dell’amianto.
Gli interventi dovranno riguardare progetti il cui importo sia superiore ad € 80.000,00.
Il contributo regionale non potrà superare il 50% dell’importo di progetto fino ad un massimo di € 300.000.
Un milione di euro è invece stato stanziato per lavori imprevedibili, urgenti ed indifferibili. A questo link tutte le info su questo bando.
DISSERVIZI POSTE: CONTINUA IL MONITORAGGIO DELLA PROVINCIA

Come sapete Poste Italiane si è impegnata con Provincia di Varese e Prefettura per una normalizzazione del servizio di consegna della corrispondenza entro la fine del mese di febbraio. In queste settimane abbiamo avuto riscontri positivi da alcuni Comuni e abbiamo accolto con favore la notizia dell’accordo tra l’ASST Sette laghi e Poste Italiane, operativo già da febbraio, in base al quale viene garantita massima certezza e tempestività nella consegna delle comunicazioni relative alle vaccinazioni.
Rimane però alta l’attenzione sul tema. A breve Regione Lombardia convocherà il tavolo provinciale sui servizi postali, chiediamo pertanto agli amministratori di segnalarci i ritardi e i disservizi ancora eventualmente presenti nei propri Comuni in modo da poter continuare il monitoraggio della situazione e presentare le criticità a Poste e Regione.

SOSTEGNO MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN LOMBARDIA

E’ stato pubblicato il bando regionale che finanzia le manifestazioni sportive sul territorio lombardo, riferite a tutte le discipline olimpiche, paralimpiche e discipline sportive associate sia di carattere agonistico sia dilettantistico realizzate o da realizzarsi nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 marzo 2018. Possono ricevere contributi a fronte della realizzazione di eventi e manifestazioni sportive esclusivamente i soggetti aventi sede legale e/o operativa in Lombardia e rientranti in una delle seguenti tipologie:
– CONI
– CIP
– Federazioni Sportive Nazionali e loro Comitati regionali
– Discipline Sportive Associate
– Enti di Promozione Sportiva
– Associazioni benemerite riconosciute dal CONI
– Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al CONI o al CIP o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate o Enti di Promozione Sportiva
– Comitati organizzatori regolarmente costituiti
– Altri soggetti con statuto dal quale si evincano le finalità sportive, ricreative e motorie, e non lucrative.
Nell’anno solare, uno stesso soggetto può beneficiare di un solo contributo regionale a valere sul presente bando. Il bando prevede una dotazione iniziale di 1,2 milioni di euro, incrementabili fino a 2 milioni di euro in presenza di ulteriori risorse aggiuntive. Le risorse sono suddivise in plafond trimestrali, con una riserva pari al 10% a favore di manifestazioni organizzate dai soggetti iscritti al Registro Paralimpico.

Annunci

Corte dei conti: ok al salvataggio della Provincia di Varese

milestone - Roma, per la Corte dei Conti eccessivo il carico fiscale - Roma, per la Corte dei Conti eccessivo il carico fiscaleDopo un’ora e mezza di Camera di Consiglio la Corte dei Conti ha approvato il piano di rientro della Provincia di Varese. Ora lo possiamo dire: abbiamo salvato la Provincia di Varese dal fallimento. Adesso dobbiamo continuare a lavorare duramente per ripianare il disavanzo e continuare a garantire i servizi ai Comuni ed ai cittadini.

Questo risultato, non era scontato, per nulla. Come capogruppo voglio ringraziare tutto il personale della Provincia, dal primo all’ultimo dipendente, perché in questi due anni siamo stati protagonisti di uno sforzo collettivo pazzesco. Oltre al passivo ci siamo trovati ad amministrare la Provincia in un momento di riforma dell’Ente e con grande scarsità di risorse rispetto al passato. Però non abbiamo mai mollato un millimetro, grazie in primis al lavoro della Consigliere provinciale delegata al bilancio Laura Cavallotti e dei miei colleghi dei gruppi di maggioranza. Oggi festeggiamo perché è giusto farlo quando si raggiunge un risultato così importante, quando un ente pubblico fallisce la prima cosa che saltano sono i servizi e questo in una provincia come la nostra non potevamo permettercelo. Siamo però già concentrati su quello che c’è da fare perché il piano di rientro approvato dalla Corte è decennale e prevede tutta una serie di scadenze da rispettare. Continua a leggere