Interreg: ecco i progetti della Provincia di Varese

Sono appena scaduti i termini per presentare le candidature a una serie di progetti intereg transfrontalieri. Provincia di Varese non si è lasciata sfuggire questa occasione per valorizzare il proprio territorio. Grazie al confronto e ad una collaborazione concreta con i Comuni, le associazioni, aziende private e ovviamente i partner del Canton Ticino iniziata nel mese di giugno 2016, Provincia di Varese ha presentato nel ruolo di capofila ben tre progetti di cooperazione territoriale. Continua a leggere

Annunci

Cosa andremo a dire domani al Ministero su Pedemontana

pedemontana

Sul sito www.pedemontana.com è riportata la seguente frase:

<< …Pedemontana Lombarda è un’autostrada concepita non come un “male necessario”, ma come una straordinaria opportunità per ricostruire ambiente e paesaggio, con l’ambizione di promuovere una cultura nuova nella realizzazione delle infrastrutture, che generi ricadute positive e durevoli sul territorio … >>

Purtroppo questo obbiettivo non è stato ancora raggiunto.
Il 3 marzo scorso, insieme ad una delegazioni di Sindaci, ci siamo recati a Roma presso Ministero delle infrastrutture per denunciare tutte le difficoltà del territorio dovute all’introduzione del pedaggio, ad opera non conclusa, e alla mancata realizzazione da parte di Pedemontana Spa di molte opere di compensazione e mitigazione ambientale. In quell’occasione come Provincia ci eravamo presi l’impegno di raccogliere in un dossier ufficiale tutte le difficoltà dei Comuni interessati e le incompiute dell’opera per iniziare insieme al Ministero un’azione congiunta su Regione Lombardia e Pedemontana Spa e trovare rapidamente le soluzioni. Grazie al lavoro del Sindaco di Lozza, che ha coordinato la stesura del documento, domani torneremo a Roma per presentare il dossier.
Cancellazione del pedaggio e opere per 11 milioni di euro che il territorio aspetta. Sono queste le richieste del territorio. A questo link è possibile scaricare una sintesi del documento che presenteremo domani al ministero.
Il tempo è scaduto, gli errori di chi ha progettato il finanziamento dell’opera (Regione Lombardia sbandierò con orgoglio il piano di project financing) non possono più ricadere sulle comunità locali e non si può pensare che la copertura economica dell’intera opera la garantiscano i cittadini varesini con questo assurdo pedaggio.
Milano per ora ci ha ascoltato molto poco, Roma sembra invece più attenta. Noi continueremo decisi fino al raggiungimento del risultato.

Rendiconto del primo anno in Provincia

Slides conferenza-001Martedì 22 dicembre l’amministrazione provinciale ha presentato il suo rendiconto periodico di mandato a poco più di un anno dal suo insediamento. A questo link trovate le slides illustrate alla stampa.
Come sapete sono stati mesi non semplici, dovuti ad una riforma non ancora completata e al pesante disavanzo che abbiamo scoperto nei bilanci dell’ente. In questa situazione non ci siamo però limitati a lottare per la sopravvivenza, aiutati dalla Corte dei Conti, ma abbiamo provato a mettere in campo tutte le risorse economiche ed umane a nostra disposizione per iniziare a costruire quello che la legge 56/2014 e la riforma costituzionale in approvazione alle Camere definiscono nuovo “ente di area vasta”.
Nonostante i tagli drastici alla spesa che abbiamo dovuto effettuare sono molti i risultati ottenuti, alcuni dei quali “storici” per il nostro territorio. Servizi ai Comuni, ambiente, cultura, sicurezza delle scuole e delle strade provinciali sono i settori nei quali siamo riusciti ad incidere maggiormente.

Continua a leggere

Risanamento Olona, la Provincia fa sul serio

perstorpDal 1 giugno 2015 non sarà più in vigore la deroga per il parametro “aldeidi” per la ditta Perstorp (ex polo Montedison). Provincia di Varese dopo sei anni ha imposto il rispetto del limite fissato dalla legge mettendo fine alla deroga, una concessione che riguardava le acque scaricate da Perstorp nel collettore fognario collegato al depuratore e che aveva creato situazioni di disagio ai cittadini residenti ad Olgiate Olona, poiché lo scarico di queste sostanze nell’impianto era causa di emissioni di odori molesti.

Una decisione che ha trovato l’appoggio unanime in Conferenza dei servizi e che è in linea con quanto più volte espresso e richiesto dai Comuni, dalle comunità interessati e dalla risoluzione sul risanamento del fiume Olona approvata nel 2013 dal Consiglio Regionale.

Questo provvedimento dimostra in maniera concreta come la nuova amministrazione provinciale sia attenta alle problematiche del territorio e alle richieste dei nostri cittadini e dei nostri comuni. Ci siamo insediati da pochi mesi e crediamo di aver trovato una soluzione attenta all’ambiente, ai residenti e alla produttività del polo industriale. Auspichiamo infine che anche da parte di Perstorp ci sia un’assunzione di responsabilità e rispetto nei confronti del territorio in cui è insediata e dei cittadini. Sviluppo economico e tutela dell’ambiente devono andare di pari passo, le regioni del primo non possono più calpestare le ragioni del secondo.