Notizie dal territorio, 1 dicembre 2017

newsletter_Bandi, contributi, finanziamenti
La fondazione Cariplo ha pubblicato il quarto bando “IC” per il sostegno di imprese innovative finalizzate alla creazione e diffusione di innovazione culturale. Per candidarsi c’è tempo fino al 15 dicembre. Le micro e piccole imprese commerciali e artigiane hanno invece tempo fino al 21 dicembre per chiedere a Regione Lombardia contributi per sistemi antifurto, antirapina o antintrusione ad alta tecnologia.
Il Governo ha stanziato oltre 40 milioni di euro a favore dei Comuni lombardi che erogano servizi per l’infanzia e per le scuole dell’infanzia paritarie e comunali, come previsto dalla legge su “La buona scuola”Qui trovate l’elenco con la cifra stanziata Comune per Comune mentre qui trovate la nota ANCI sull’erogazione dei contributi.
E’ stato pubblicatoil bando per il sostegno dell’attività svolta dalle Associazioni Pro Loco lombarde riconosciute e iscritte all’Albo regionale, le domande potranno essere presentate dal 2 gennaio 2018. Dal 10 dicembre invece presso l’Ats Insubria sarà aperto il bando a favore delle persone disabili o con disturbi specifici dell’apprendimento per l’acquisizione di ausili o strumenti tecnologicamente avanzati.
Continua a leggere
Annunci

Newsletter amministratori, 8 maggio 2017

newsBANDO REGIONALE EDILIZIA SCOLASTICA: AI COMUNI MENO DELLA META’ DEI FONDI STANZIATI
Nello scorso mese di febbraio, su sollecitazione del gruppo del Partito Democratico, Regione Lombardia aveva aperto il bando per l’edilizia scolastica 2017, finalizzato alla realizzazione di lavori di manutenzione urgente sulle scuole. La cifra a disposizione per l’intera regione era di 9 milioni di euro, certamente esigua rispetto alle necessità manifestate dagli enti locali. Ieri è stata pubblicata la delibera di assegnazione dei fondi e si scope che dei 9 milioni ne sono stati assegnati solo circa 4,5 che hanno esaurito tutte le richieste presentate e dichiarate ammissibili. A questo link trovate la delibera con i 42 Comuni e le 2 Province finanziate. L’assegnazione di una parte così esigua dei fondi stanziati pone davvero molte domande rispetto al lavoro fatto dalla Giunta Regionale. Una tempistica eccessivamente ristretta per le reali possibilità degli uffici di molti Comuni ha reso di fatto impossibile l’assegnazione di quasi 4,5 milioni di euro. Una beffa per tanti enti locali e un errore imperdonabile di Regione Lombardia su un tema così delicato.
Continua a leggere

Newsletter amministratori, 23 marzo 2017

newsletterDISSERVIZI POSTE ITALIANE, REPORT TAVOLI DI MONITORAGGIO PROVINCIALI E REGIONALI
Giovedì 9 marzo e venerdì 17 marzo si sono riuniti il tavolo provinciale e il tavolo regionale di monitoraggio sui disservizi postali.
Il 9 marzo a Varese presso la sede UTR di viale Belforte erano presenti Regione, Provincia, Poste Italiane e 17 Comuni. A un mese dal primo incontro in Prefettura, convocato dal Prefetto su richiesta del Presidente della Provincia di Varese, si è trattato di un importante momento di aggiornamento sulla situazione a livello provinciale. Gli enti locali hanno rilevato che il servizio di consegna della corrispondenza sta lentamente migliorando, anche se la strada è ancora lunga. Dei 53 comuni che hanno segnalato i disservizi al mese di gennaio una trentina hanno registrato un miglioramento nelle consegne. Poste Italiane ha, infatti, comunicato che è stato dato seguito all’impegno delle assunzioni dei portalettere. Quindi si va verso il ripristino di un servizio adeguato. Resta invece ancora aperto il tema relativo alle bollette per i cittadini che hanno scelto la domiciliazione delle utenze con ritardi imputabili a Poste, ad altri vettori come Nexive o alle società che emettono i titoli di pagamento. Ritenendo positivo, ma non risolutivo, l’esito del tavolo come Provincia abbiamo chiesto a Regione Lombardia e a Poste Italiane di riconvocare il tavolo provinciale entro maggio per verificare con puntualità l’evolversi della situazione.

Venerdì 17 marzo si è invece svolto a Milano, presso Palazzo Lombardia, il tavolo regionale. In quell’occasione le Province di Varese e di Brescia, a nome di tutti i territori, hanno chiesto che il tavolo continui a riunirsi periodicamente, al fine di poter effettuare un costante monitoraggio della situazione, ma soprattutto per verificare che i miglioramenti adottati diventino strutturali e non siano legati all’emergenza degli ultimi mesi. E’ evidente che l’auspicio di tutti è che gli errori commessi non si ripetano più e che le annunciate future riorganizzazioni di Poste Italiane tengano conto di quanto accaduto affinché non si registri un nuovo scadimento del servizio.
Continua a leggere

Newsletter amministratori, 28 febbraio 2017

newsletter
EDILIZIA SCOLASTICA, REGIONE LOMBARDIA FINALMENTE SBLOCCA I FONDI
Dopo quasi due anni di attesa, Regione Lombardia sblocca 10 milioni di euro per l’edilizia scolastica. E’ stato infatti pubblicato venerdì il bando “Contributi agli Enti Locali per la realizzazione di interventi per la conservazione del patrimonio scolastico esistente”.
Nelle scorso mese di luglio, durante la discussione dell’assestamento di bilancio per il 2016, il PD aveva presentato un ordine del giorno che impegnava la giunta a emanare un bando a favore di comuni e province utilizzando 14 milioni da anni parcheggiati in Finlombarda. Dopo sette mesi finalmente il bando vede la luce.
Gli interventi oggetto di finanziamento sono quelli finalizzati alla conservazione del patrimonio esistente:
– ristrutturazioni per adeguamento alle norme igienico-sanitarie e di sicurezza;
– interventi di adeguamento alle norme di agibilità degli edifici e abbattimento delle barriere architettoniche;
– interventi di adattamento o riadattamento di spazi interni, senza aumenti di cubatura, a seguito di incremento del numero degli allievi;
– interventi volti alla eliminazione dell’amianto.
Gli interventi dovranno riguardare progetti il cui importo sia superiore ad € 80.000,00.
Il contributo regionale non potrà superare il 50% dell’importo di progetto fino ad un massimo di € 300.000.
Un milione di euro è invece stato stanziato per lavori imprevedibili, urgenti ed indifferibili. A questo link tutte le info su questo bando.
DISSERVIZI POSTE: CONTINUA IL MONITORAGGIO DELLA PROVINCIA

Come sapete Poste Italiane si è impegnata con Provincia di Varese e Prefettura per una normalizzazione del servizio di consegna della corrispondenza entro la fine del mese di febbraio. In queste settimane abbiamo avuto riscontri positivi da alcuni Comuni e abbiamo accolto con favore la notizia dell’accordo tra l’ASST Sette laghi e Poste Italiane, operativo già da febbraio, in base al quale viene garantita massima certezza e tempestività nella consegna delle comunicazioni relative alle vaccinazioni.
Rimane però alta l’attenzione sul tema. A breve Regione Lombardia convocherà il tavolo provinciale sui servizi postali, chiediamo pertanto agli amministratori di segnalarci i ritardi e i disservizi ancora eventualmente presenti nei propri Comuni in modo da poter continuare il monitoraggio della situazione e presentare le criticità a Poste e Regione.

SOSTEGNO MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN LOMBARDIA

E’ stato pubblicato il bando regionale che finanzia le manifestazioni sportive sul territorio lombardo, riferite a tutte le discipline olimpiche, paralimpiche e discipline sportive associate sia di carattere agonistico sia dilettantistico realizzate o da realizzarsi nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 marzo 2018. Possono ricevere contributi a fronte della realizzazione di eventi e manifestazioni sportive esclusivamente i soggetti aventi sede legale e/o operativa in Lombardia e rientranti in una delle seguenti tipologie:
– CONI
– CIP
– Federazioni Sportive Nazionali e loro Comitati regionali
– Discipline Sportive Associate
– Enti di Promozione Sportiva
– Associazioni benemerite riconosciute dal CONI
– Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al CONI o al CIP o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate o Enti di Promozione Sportiva
– Comitati organizzatori regolarmente costituiti
– Altri soggetti con statuto dal quale si evincano le finalità sportive, ricreative e motorie, e non lucrative.
Nell’anno solare, uno stesso soggetto può beneficiare di un solo contributo regionale a valere sul presente bando. Il bando prevede una dotazione iniziale di 1,2 milioni di euro, incrementabili fino a 2 milioni di euro in presenza di ulteriori risorse aggiuntive. Le risorse sono suddivise in plafond trimestrali, con una riserva pari al 10% a favore di manifestazioni organizzate dai soggetti iscritti al Registro Paralimpico.

Newsletter amministratori, 23 gennaio 2017

newsletterDATI PROVVISORI RELATIVI AL FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE PER L’ANNO 2017
A seguito dell’intesa raggiunta nella seduta della Conferenza Stato-città ed autonomie locali di giovedì 19 gennaio, ed al solo fine di facilitare la programmazione e la gestione del bilancio 2017, il Ministero dell’Interno e il Ministero delle finanze hanno oggi reso disponibili i dati provvisori relativi al Fondo di solidarietà comunale per l’anno 2017. Per i Comuni delle regioni a statuto ordinario i dati relativi alla quota del Fondo alimentata da una quota del gettito dell’IMU di spettanza comunale sono stati elaborati tenendo conto dei correttivi alla perequazione come concordati in sede di Conferenza stato-città e che dovranno essere oggetto di una specifica modifica normativa all’attuale sistema di riparto del Fondo di solidarietà. Parere positivo è stato espresso da ANCI mentre il consigliere economico di Palazzo Chigi, Luigi Marattin, ha così commentato “Per il secondo anno consecutivo non ci sono tagli, quindi levariazioni (in positivo e in negativo) rispetto allo scorso anno sono interamente dovute al fatto che – come ogni anno – aumenta la quota distribuita non più sulla base del criterio della “spesa storica”, bensì sulla base di fabbisogni standard e capacità fiscale (passa dal 30% al 40%). I comuni che dovessero vedere un peggioramento possono andare su www.opencivitas.it e controllare dove la propria spesa è superiore al fabbisogno standard, e correggere di conseguenza. Il termine per l’approvazione dei bilanci preventivi è tra più di due mesi, il 31 marzo. E – come negli ultimi due anni ogni volta che è stato così annunciato – non verrà prorogato.”
Tutti i dati, Comune per Comune sono consultabili a questo link.

Continua a leggere

Decreto “milleproroghe”: le norme di interesse per i Comuni

milleprorogheSulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30 dicembre 2016 è stato pubblicato il testo del decreto-legge “Milleproroghe” (d.l. 244/2016). E’ in vigore dal 30 dicembre 2016, data della pubblicazione in Gazzetta. Trovate il testo approvato a questo link.

Sono diverse le richieste dei Comuni accolte dal Governo e inserite nel decreto. Da segnalare in particolare lo slittamento al 31 marzo 2017 dei termini per l’approvazione dei bilanci di previsione e il differimento dell’obbligo di gestione associata delle funzioni fondamentali dei piccoli Comuni al 31 dicembre 2017 (il nuovo esecutivo ha confermato la necessità di una riforma quadro visto il fallimento della legislazione vigente).

ANCI ha emanato una nota di lettura al decreto scaricabile a questo link e martedì 24 gennaio terrà presso il Comune di Varese, dalle 10.00 alle 12.30, un seminario sui principali contenuti della legge di bilancio 2017 d’interesse per i Comuni, e sulle questione aperte nella finanza locale. In particolare l’attenzione si concentrerà sulla costituzione e sull’utilizzo del Fondo Pluriennale Vincolato e dell’avanzo.

Newsletter amministratori, 8 novembre 2016

newsletter-icon
LEGGE DI BILANCIO, LE MISURE PER GLI ENTI LOCALI
Il testo del disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” è attualmente in discussione alla Camera dei Deputati. Diverse le misure che riguardano gli enti locali. A questo link trovate una prima presentazione riassuntiva delle principali novità redatta dal consigliere economico della Presidenza del Consiglio Luigi Marattin. Ovviamente vi terrò informati lungo l’iter di approvazione.

 
SAMUELE ASTUTI ELETTO PRESIDENTE DELLA CONFERENZA DEI SINDACI DELL’ATS DELL’INSUBRIA

Si è tenuta ieri l’elezione degli organi di rappresentanza dell’Agenzia di tutela della salute dell’Insubria (l’agenzia che sostituisce le vecchie ASL e che riunisce tutti i Comuni della Provincia di Varese e i Comuni della Provincia di Como, escluso l’alto Lario). Samuele Astuti (Sindaco di Malnate) è stato eletto presidente, come vicepresidente è stata eletta Alessandra Pozzoli, Sindaco di Arosio (CO), mentre sono stati eletti consiglieri Paolo Furgoni, Sindaco di Cernobbio (CO),  Stefano Bellaria, Sindaco di Somma Lombardo e Cristina Bertuletti, Sindaco di Gazzada Schianno.

Un sincero grazie va a tutti i Sindaci e agli amministratori che hanno reso possibile questo importante risultato, non scontato per il nostro territorio. I “Civici e Democratici” hanno eletto ben tre componenti su cinque (Astuti, Bellaria e Furgoni) e saranno il motore di questo nuovo organismo che è lo strumento attraverso il quale i Comuni perseguono l’integrazione dei servizi socio-sanitari e provvedono alla formulazione, nell’ambito della programmazione regionale, delle linee d’indirizzo per l’impostazione delle attività dell’Ats.
La prima dichiarazione di Astuti: «La mia candidatura è stata avanzata con l’intento prestare un servizio nei confronti delle comunità di cui fanno parte i Comuni dell’ATS dell’Insubria. Sono certo che, insieme potremo svolgere un lavoro proficuo a favore dei nostri territori. Il nostro ruolo, collettivamente, è infatti molto importante: la conferenza dei Sindaci, tra gli altri compiti, formula proposte per l’organizzazione territoriale dell’attività sociosanitaria e socioassistenziale, partecipa inoltre alla definizione dei piani sociosanitari territoriali e verifica lo stato di attuazione dei programmi e dei progetti di competenza delle ATS. Un impegno che intendo portare avanti insieme a tutti i Sindaci che ringrazio per la fiducia che mi hanno accordato. Ci sono tante sfide da affrontare insieme per il territorio: dalla valorizzazione dei piccoli punti ospedalieri al miglioramento dei servizi in collaborazione con Regione Lombardia».
 
FORMAZIONE UPEL SULL’ACCOGLIENZA DEI RIFUGIATI
Cari Amministratori,
come ben sapete, la Rete civica dei Sindaci per l’accoglienza sta operando efficacemente da vari mesi a supporto delle Amministrazioni Comunali impegnate nell’accoglienza dei rifugiati. Nelle scorse settimane abbiamo ritenuto opportuno chiedere a Upel di organizzare un corso specifico su tali questioni, in particolare sul sistema sprar e sul rapporto politiche sociali italiani-stranieri.
A questo link il programma dell’evento. Si terrà il 18 novembre. Vi invitiamo a partecipare e a estendere l’invito ai dipendenti comunali impegnati su questi temi.
Cordialmente
Silvio Aimetti e Fabio Passera
(Portavoci Rete Civica dei Sindaci per l’accoglienza)

Elezioni provinciali 2016. Si parte!

civici-e-demSabato 15 ottobre si terranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale, il Presidente Vincenzi rimarrà invece in carica fino al 2018 (si vota dalle ore 8.00 alle ore 20.00 presso i seggi allestiti a Varese a Villa Recalcati, possono votare solo i Sindaci e i consiglieri comunali dei Comuni della provincia). In vista di questo importante appuntamento gli amministratori “Civici e Democratici” hanno deciso di continuare la positiva esperienza dell’alleanza tra amministratori civici e di centrosinistra. Per questo motivo ci siamo messi al lavoro per presentare una lista forte e competitiva, capace di replicare il successo di due anni fa. Grazie alle disponibilità emerse dal territorio siamo riusciti a costruire una squadra all’altezza capace di rappresentare tutto il territorio provinciale e le diverse dimensioni dei Comuni.
Ecco la squadra: 5 conferme e 11 novità, 30% di donne, 4 Sindaci, 1 vicesindaco, 2 assessori, 1 presidente di Consiglio Comunale, 8 consiglieri comunali.
LA LISTA “CIVICI E DEMOCRATICI”
Gianmario Bernasconi (Sindaco di Azzate)
Paolo Bertocchi (Assessore a Cunardo e consigliere provinciale uscente)
Laura Cavalotti (Sindaco di Tradate e consigliere provinciale uscente)
Carlo Alberto Garzonio (Consigliere comunale a Sumirago)
Giuseppe Intrieri (Assessore a Vergiate)
Vittorio Landoni (Sindaco di Gorla Minore)
Carmelo Lauricella (Consigliere comunale a Gallarate e consigliere provinciale uscente )
Giuseppe Licata (Sindaco di Lozza)
Valerio Mariani (Presidente consiglio comunale di Busto Arsizio e consigliere provinciale uscente)
Debora Pacchioni (Consigliere comunale a Cislago)
Luca Paris (Consigliere comunale a Varese)
Luca Perencin (Consigliere comunale a Lonate Pozzolo)
Vincenzo Proto (Vicesindaco di Cardano al Campo e consigliere provinciale uscente)
Cristina Riva (Consigliere comunale a Ispra)
Antonina Savarese (Consigliere comunale a Marnate)
Maria Luisa Savoldi (Consigliere comunale a Cocquio Trevisago)

Newsletter amministratori, 28 giugno 2016

sprarSISTEMA DI PROTEZIONE PER RICHIEDENTI ASILO E RIFUGIATI. UN INCONTRO PER SAPERNE DI PIU’
Mercoledì 6 luglio alle ore 21 si terrà presso Villa Truffini a Tradate un incontro di approfondimento sul sistema SPRAR  (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), aperto a tutti gli Amministratori e ai volontari che prestano il loro servizio nei centri di accoglienza.
Lo SPRAR è promosso e coordinato da Ministero dell’Interno, ANCI e UNHCR, e mira all’accoglienza integrata dei beneficiari, ossia ad assicurare una serie di servizi che non si limitano alla copertura del vitto e dell’alloggio ma integrano misure di orientamento e accompagnamento sociale, legale, psico-socio-sanitario insieme alla costruzione di percorsi individuali di inserimento lavorativo, abitativo e sociale in vista di una loro autonomia. Si intende, pertanto, un sistema di qualità e non basato sull’emergenza, sulla straordinarietà dell’intervento, come nel caso dei CAS (centri di accoglienza straordinaria). Non vi sono costi a carico del bilancio del Comune il quale garantisce, in cofinanziamento, la valorizzazione delle ore del personale impiegato e l’uso gratuito di alcuni spazi. Il sistema è rivolto a richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale.
L’incontro, che sarà tenuto da Francesco Spatola, Consigliere comunale di Varese, consentirà pertanto di approfondire il tema in modo da poter migliorare la qualità del sistema dell’accoglienza. 

RINVIATO TERMINE PER APPROVAZIONE GRADUATORIE BANDO REGIONALE IMPIANTI SPORTIVI

Regione Lombardia ha comunicato che: tenuto conto dell’elevato numero di domande pervenute (n. 369), considerato che l’istruttoria per l’assegnazione di punteggi comporta complesse valutazioni tecniche previa estrazione ed esame di tutta la documentazione trasmessa, tenuto infine conto anche dei tempi necessari per l’acquisizione di eventuali chiarimenti riguardanti la documentazione presentata dai soggetti richiedenti, nelle modalità stabilite dal Bando, il termine per l’approvazione della graduatoria stabilito dal“Bando per l’assegnazione di contributi a fondo perduto ai soggetti pubblici” è rinviato alla data del 29 luglio 2016. Con il Decreto di approvazione della graduatoria e concessione del contributo regionale verranno, di conseguenza, adeguate le altre scadenze fissate nel Bando per l’accettazione del contributo e l’avvio dei lavori e verranno altresì fissate le condizioni ed i termini per l’accettazione del contributo, compresa la richiesta al beneficiario, all’atto di accettazione, di fornire dimostrazione della copertura finanziaria dell’intervento e dell’avvenuto inserimento dell’iniziativa nel programma triennale dei lavori pubblici e nel relativo elenco annuale.

IL DECRETO ENTI LOCALI APPRODA ALLA CAMERA

E’ approdato alla V Commissione Bilancio della Camera per l’iter di conversione in legge il testo del decreto Enti Locali 2016. A questo link trovate il testo completo “Conversione in legge del decreto-legge 24 giugno 2016, n. 113, recante misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio”

MERCOLEDI’ 6 LUGLIO CONVEGNO ANCI LOMBARDIA A VARESE SUL FUTURO DEI PICCOLI COMUNI

La nuova riforma costituzionale e la riforma delle Province pongono il problema di riassestare tutto il sistema delle Autonomie locali. In tal senso, Anci Lombardia promuove un tour di incontri nel territorio lombardo allo scopo di avviare un dibattito con i Sindaci e gli amministratori per riflettere e cercare di comprendere il ruolo dei piccoli Comuni nelle nuove Aree Vaste e nelle Zone Omogenee in un contesto rinnovato di gestione associata dei servizi e delle funzioni. Nella nostra provincia l’incontro si terrà mercoledì 6 luglio, dalle ore 10.00 alle 12.30 a Varese presso Villa Recalcati.

Newsletter amministratori, 4 giugno 2016

DOMANI SI VOTA IN 34 COMUNI. ATTIVO NUMERO PER ASSISTENZA ALLE PROCEDURE DI VOTO.
Alla luce dell’importanza della tornata elettorale di domani domenica 5 giugno, per garantire costante assistenza ai rappresentanti di lista ed ai candidati Civici e Democratici nei 34 Comuni al voto, la sede provinciale del Partito Democratico (a Varese in Viale Monte Rosa 26) resterà aperta dalle 10.00 del mattino fino al termine delle operazioni di voto e di scrutinio. Per qualsiasi dubbio, richiesta di informazioni o di intervento il numero da chiamare sarà il seguente: 0332-286754.
In bocca al lupo a tutti i nostri candidati, la provincia di Varese riparte davvero!

SECONDO BANDO PER L’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEI PICCOLI COMUNI FINO A 1.000 ABITANTI
Regione Lombardia dopo il fallimento del “click day” del primo bando per l’efficientamento energetico del patrimonio edilizio piccoli Comuni, con buona parte delle risorse non distribuite in quell’occasione, ha finalmente pubblicato un secondo bando da 11 milioni di euro. Grazie alla mozione presentata dal Partito Democratico in Consiglio Regionale questa volta non saranno premiati i Comuni in ordine di presentazione della domanda online ma verrà stilata una graduatoria pubblica secondo i criteri prestabiliti dal bando.
Possono presentare richiesta:
· Comuni con popolazione sino a 1000 abitanti;
· Unioni di Comuni, purchè il patrimonio edilizio sia gestito in forma associata e l’edificio da ristrutturare ospiti l’esercizio associato di funzioni;
· Comunità Montane;
· Comuni nati da fusione istituiti dal 2011.
Ciascun Ente Locale può presentare una sola richiesta per l’efficientamento di un edificio. E’prevista l’erogazione di un contributo a fondo perduto pari al 90% delle spese ammissibili, sino ad un massimo di 250.000 Euro.
Le richieste possono essere presentate tramite il sistema SIAGE sino alle h 12:00 del 30 giugno 2016.
A questo link trovate tutte le informazioni e i contatti sul bando.

BANDO PER CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER LE SCUOLE D’INFANZIA NON STATALI E NON COMUNALI
È stato approvato il bando regionale per la richiesta del contributo integrativo da parte delle scuole dell’infanzia autonome senza fini di lucro per l’anno scolastico 2015/2016. Possono presentare domanda di contributo i legali rappresentanti delle scuole infanzia non statali e non comunali senza fini di lucro.
I criteri di assegnazione dei contributi a favore delle scuole dell’infanzia autonome, definiti dalla D.C.R. n. X/207 del 3 dicembre, sono i seguenti:
Il 50% del finanziamento viene attribuito in rapporto al numero di sezioni.
il 20% del Fondo viene assegnato in base al numero degli alunni.
il 30% dello stanziamento regionale è attribuito sulla base del numero delle sedi.
A questo link trovate tutte le informazioni e i contatti sul bando.