Accordo storico sull’alternanza scuola-lavoro

L'immagine può contenere: 3 persone, persone sedute e spazio al chiusoE’ stato firmato oggi pomeriggio a Villa Recalcati l’Accordo quadro interistituzionale per l’alternanza scuola-lavoro in provincia di Varese. Lo hanno sottoscritto: Gunnar Vincenzi, Presidente della Provincia di Varese; Giorgio Zanzi,  Prefetto di Varese; Claudio Merletti, Dirigente Usr Lombardia – At Varese; Giuseppe Albertini, Presidente della Camera di Commercio di Varese; Santa Picone, Direttore Territoriale INAIL; Lucas Maria Gutierrez dell’ATS Insubria; Andrea Larghi, dell’ASST Sette Laghi; Giuseppe Brazzoli, Direttore Generale ASST Valle Olona; Alberto Coen Porisini, Rettore Università dell’Insubria; Federico Visconti, Rettore Università LIUC; Maurizio Tallone, Dirigente Ambito 34; Cristina Boracchi, Dirigente Ambito 35; Marina Bianchi, Dirigente Polo Certificatore per la sicurezza e Nadia Cattaneo, Dirigente Polo Regionale per l’Alternanza. Continua a leggere

Annunci

Turismo. Dopo vent’anni di annunci è il momento di un bagno di verità.

prealpa

Qui di seguito la mia nota pubblicata oggi, sabato 6 giugno da “La Prealpina”, in risposta alle parole dell’Assessore alla promozione turistica del Comune di Varese, Sergio Ghiringhelli.

Quando io andavo ancora alle scuole medie l’Assessore Ghiringhelli, faceva già l’amministratore pubblico e in questi vent’anni il suo partito (Lega Nord), che ha governato il Paese, la Regione, la Provincia e il Comune avrebbe dovuto fare di Varese una piccola Venezia per numero di turisti. Sono invece stati vent’anni di annunci.

Sia chiara una cosa: i risultati che si sono ottenuti nel turismo non sono certo merito della politica, bensì degli operatori del settore che hanno collaborato con Camera di Commercio e ottenuto importanti risultati sul turismo di qualità. Sfatiamo il falso mito che Varese possa vivere del turismo di massa. Compito della politica non è elargire finanziamenti a spot, ma utilizzare bene le risorse pubbliche ancora a disposizione per creare le condizioni affinché gli imprenditori possano svolgere al meglio il loro lavoro. La nostra frontiera è il turismo di qualità accanto al turismo sostenibile.

Continua a leggere

Newsletter amministratori del 28 gennaio 2015

imagesIL “FUORI EXPO” IN PROVINCIA DI VARESE: SEGNALATECI GLI EVENTI

Con Expo 2015 a due passi dal nostro territorio, la provincia di Varese avrà presto un’occasione irrinunciabile di “entrare in contatto con il mondo” e di valorizzare le tante eccellenze – ambientali, architettoniche, economiche, culturali – che la caratterizzano. In questa straordinaria circostanza è ancor più evidente l’opportunità di mettere in rete le numerosissime iniziative che, nei diversi ambiti, arricchiscono le nostre località. Per questo Provincia di Varese e Camera di Commercio si propongono di realizzare sul sito Varesexpo.it, un “calendario condiviso” degli eventi, giudicati a livello redazionale come effettivi e concreti fattori di attrattività per i visitatori della vicina Esposizione Universale.
Un calendario che sarà avviato quanto prima quale proposta di attrattività per il “Fuori Expo” in provincia di Varese, divenendo un virtuoso strumento di condivisione e sinergia tra i vari Enti del territorio, a disposizione non solo del pubblico internazionale e nazionale di Expo, ma anche dei cittadini della nostra provincia.
Per raggiungere tale risultato, ma soprattutto per evitare sovrapposizioni con eventuali analoghe iniziative, abbiamo chiesto a tutte le amministrazioni comunali di far pervenire all’indirizzo turismo@provincia.va.it possibilmente entro il 15 febbraio ogni utile informazione sulle manifestazioni che verranno organizzate nei Comuni durante Expo 2015.

ATO, RICORSO TAR ASPEM SPA
Il 15 gennaio Aspem Spa ha ritirato la richiesta di sospensiva non avendo più i presupposti di legge. La sentenza di merito è ora calendarizzata a maggio. In questa situazione Provincia di Varese proseguirà il percorso con la conferma dell’aggiornamento del piano d’ambito e della delibera dell’affidamento al gestore unico.
Nelle prossime settimane saranno convocate le Conferenze dei Sindaci, con la consueta modalità di una riunione informativa seguita a distanza di una settimana da quella deliberativa, per l’espressione del parere dei Sindaci. L’obiettivo è quello della costituzione davanti al notaio della società Alfa Srl tra marzo e aprile.

Nel frattempo la Provincia assisterà i comuni serviti da Aspem, e che hanno deliberato il gestore unico prima del 18 aprile 2014, per riportare in Consiglio Comunale la delibera e conformarsi a quanto chiesto dal Tar.

NUOVO REGOLAMENTO SU AREE E LOCALI PER IL GIOCO D’AZZARDO LECITO
Regione Lombardia ha approvato il “Regolamento per l’accesso alle aree e ai locali per il gioco d’azzardo lecito” (r.r. n. 5 del 16 dicembre 2014, BURL Supplemento n. 51 del 19 dicembre 2014). Il regolamento riassume gli obblighi cui devono adempiere i gestori di esercizi, anche con diversa attività prevalente (cioè i bar), in cui siano installati gli apparecchi per il gioco d’azzardo lecito.
Negli esercizi in cui sono installati più di tre apparecchi per il gioco d’azzardo lecito il regolamento prevede che deve essere individuata un’unica area dedicata al gioco, delimitata con colonnine a nastro o corda, che non devono essere oscurate le eventuali finestre presenti nella zona delimitata e che gli apparecchi devono essere posti in posizione frontale l’uno rispetto all’altro. Alle sale da gioco si accede solo dopo l’esibizione del documento di identità, anche i gestori degli esercizi con diversa attività prevalente sono tenuti a chiedere l’esibizione di un documento di identità qualora la maggiore età del giocatore non sia manifesta. Nelle aree dedicate al gioco, in base al regolamento, potranno inoltre accedere gli operatori sociali e sociosanitari autorizzati dalle ASL con lo scopo di invitare i giocatori ad effettuare il test di valutazione del rischio di dipendenza.
Le attività di vigilanza, accertamento e contestazione delle violazioni, nonché l’applicazione delle relative sanzioni previste dalla legge, sono in capo alla Polizia Locale.
A questo link trovate il regolamento completo e tutti i dettagli.

Nuova pagina per il turismo in Provincia di Varese

Nonostante l’incertezza sulle funzioni e sui trasferimenti alle Province, dovuta alle non decisioni di Regione Lombardia (la Giunta Maroni si è finora limitata a produrre un disegno di legge lo scorso 30 dicembre ma non ha ancora stabilito quando inizierà la discussione in Consiglio Regionale), sul turismo abbiamo deciso di non perdere tempo insieme alla Camera di Commercio, sia in vista dell’appuntamento con Expo sia per gettare le basi per una nuova e sostenibile governance del marketing territoriale della nostra provincia.

Qui di seguito l’articolo pubblicato oggi da “La Prealpina”

Immagine