Agenzia formativa: ecco 26 nuovi docenti “di ruolo”

agenziaContinua rispettando la tabella di marcia il piano di rilancio della formazione professionale pubblica messo in campo dalla Provincia di Varese. Ad aprile il consiglio provinciale aveva dato il via libera al nuovo contratto di servizio, allo statuto e al bilancio 2017-2019 dell’Agenzia formativa provinciale (5 sedi, 1.300 studenti dei corsi triennali, 400 adulti in formazione). Dopo sei mesi sono stati già raggiunti due risultati decisivi: il consolidamento del bilancio e l’avvio di un piano di assunzioni triennale.

Continua a leggere

Annunci

Buon lavoro Presidente Di Rienzo

preside dirienzoNella sua ultima seduta il Consiglio Provinciale ha nominato Benedetto Di Rienzo Presidente dell’Agenzia Formativa provinciale.

Di Rienzo ex Preside dell’ITC Tosi di Busto Arsizio, che sotto la sua guida è diventato uno degli istituti più premiati e noti a livello nazionale, è uno dei dirigenti scolastici più conosciuti ed apprezzati della regione. Attualmente è Presidente del Comitato di Coordinamento della Rete “Book in Progress” che promuove nelle scuole la produzione e la diffusione di testi realizzati dai docenti interni, progetto in forte diffusione per combattere il caro libri. Per la sua attività professionale ha ricevuto nel 1995 il titolo di Ufficiale al merito e nel 2012 il Presidente Napolitano lo ha insignito del titolo di Commendatore della Repubblica.

Con la nomina di Di Rienzo abbiamo voluto affidare il futuro degli oltre 1.300 ragazzi che frequentano i nostri centri di formazione ad un dirigente capace e stimato. Le difficoltà derivanti dell’applicazione della riforma delle Province e i forti tagli alla formazione pubblica annunciati da Regione Lombardia ci preoccupano, per questo siamo costantemente impegnati per difendere le nostre scuole e il futuro dei nostri ragazzi.
Al Presidente Di Rienzo e a tutto il nuovo cda (gli altri due componenti sono Alessandro Bonfanti e Cinzia Milan) va un sincero grazie per la disponibilità e l’augurio di un proficuo lavoro.

Una settimana intensa. Da a Santa Caterina fino ad un voto clamoroso in Consiglio

Quella appena finita è stata una settimana molto intensa, piena di momenti istituzionali importanti.

Mercoledì mattina, durante il convegno tenutosi a Villa Recalcati è stato presentato il “13° Rapporto sull’immigrazione straniera in provincia di Varese. – Annuario statistico Anno 2013”, rapporto redatto nell’ambito dell’attività dell’Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità, realizzata in collaborazione con ISMU. Il rapporto, davvero molto interessante e con dati significativi è da leggere con attenzione. Lo potete trovare a questo link.

santa cGiovedì mattina insieme al Presidente Vincenzi ed ai tecnici della Provincia ci siamo recati a Leggiuno presso l’eremo di Santa Caterina del Sasso per un sopralluogo a meno di dieci giorni dall’apertura di Expo 2015. Abbiamo voluto verificare sul posto che tutto all’eremo sia pronto nel caso di una straordinaria affluenza di turisti. Per questo motivo abbiamo raggiunto l’accordo con gli Alpini delle sezioni di Varese e Luino per l’assistenza ai visitatori. Positivo anche il colloquio con il custode di Santa Caterina, padre Roberto Comolli, che si è augurato che la nuova Provincia, compatibilmente con la situazione economica, riesca a mettere in campo una programmazione sull’eremo, “un discorso che purtroppo si era interrotto con il presidente Galli”.

Continua a leggere

L’edilizia scolastica al primo posto

11096666_10152749967950592_6643287363885876026_nQuesta mattina a Luino insieme ai funzionari e ai tecnici della Provincia abbiamo visitato l’ISIS Volontè, nelle sue sedi di via Lugano e via Cervinia, il Liceo Vittorio Sereni (nella foto) e il Centro di formazione professionale. Con i dirigenti scolastici abbiamo verificato lo stato degli stabili, delle aule e dei laboratori. Tutti i sopralluoghi hanno dato esito positivo. Nonostante le difficoltà dell’ente provincia la sicurezza degli ambienti dove studiano i nostri ragazzi è, e deve rimanere, al primo posto.

Non ho potuto nascondere una certa emozione nel visitare, in questa mia nuova veste istituzionale, il Liceo Sereni. Qui mi sono diplomato e in queste aule ho vissuto anni stupendi. Alcuni miei professori sono ancora in servizio, non è poi passato tanto tempo!