Riforma del Terzo settore, negoziazione sociale, nuovo ospedale Busto

Nessun testo alternativo automatico disponibile.Lunedì 23 presentazione della riforma del Terzo settore
Negli scorsi mesi il Governo ha deliberato i decreti di attuazione della legge delega sul Terzo settore. Per questo motivo il Partito Democratico della provincia di Varese ha voluto promuovere un incontro con chi questa legge l’ha promossa, costruita e seguita. Lunedì 23 ottobre alle 18.30, a Varese, presso il Collegio De Filippi in via Brambilla 15, si terrà infatti un incontro pubblico con l’On. Luigi Bobba, Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
L’incontro sarà l’occasione per fare il punto su quanto già fatto e su quanto c’è ancora da fare sulla riforma del Terzo Settore recentemente approvata.
Saranno presenti anche alcuni dei principali protagonisti del mondo del non profit che in provincia di Varese è una realtà molto vivace e significativa. Vista l’importanza del tema per il nostro territorio, tutti gli amministratori “Civici e Democratici” sono inviati.
Continua a leggere

Annunci

Alptransit: firmato l’accordo, via 15 passaggi a livello sulla linea Bellinzona – Luino – Gallarate

passaggi a livelloIeri a Palazzo Lombardia è stato firmato l’accordo sull’Alptransit tra Regione Lombardia, Provincia di Varese e Rfi, che permetterà di realizzare sul nostro territorio opere di mitigazione ambientale e viabilistiche per un importo di 30 milioni e 300 mila euro (finanziati da Ferrovie e Regione) lungo la linea Bellinzona-Luino-Gallarate.

È questo un grande risultato frutto di un lavoro importante di Provincia di Varese che, nel ruolo di Ente capofila, è riuscita a raccogliere e coordinare tutte le istanze dei Comuni interessati e attraversati da Alptransit. Grazie a questo accordo, oltre all’installazione di barriere fonoassorbenti nei pressi dei centri abitati, saranno eliminati ben 15 passaggi a livello tramite opere di adeguamento della viabilità (sottopassi e cavalcavia) nei Comuni di Laveno Mombello, di Luino, di Sangiano (paese “chiuso” tra le due linee, con ben sei PL, di cui tre saranno soppressi), di Maccagno, di Taino, di Ispra e di Angera. La conclusione lavori e’ prevista entro il 2022.

Nei mesi scorsi, infatti, è stato elaborato un documento condiviso, in cui sono stati individuati precisi interventi di mitigazione e altri funzionali a eliminare i passaggi a livello a raso e le relative priorità delle opere. Sulla base di quel documento si sono poi svolti una serie di incontri programmatici in Regione, che hanno portato all’elaborazione di questo accordo tra Regione, Provincia di Varese e Rfi, relativo alla realizzazione dei primi interventi prioritari.

È un accordo storico per il nostro territorio. Come Provincia continua il nostro impegno a fianco dei Comuni per arrivare ad intervenire sugli altri 20 passaggi a livello presenti lungo la linea e non interessati da questa prima fasi di interventi.

Provincia. Grazie al Governo al via i lavori per le “scuole sicure”.

cantiere scuoleCantieri aperti nelle scuole della Provincia di Varese. Sono iniziati i lavori finanziati dal Ministero della Pubblica Istruzione (il così detto Decreto Scuole sicure) che coinvolgono una serie di istituti scolastici del varesotto per un importo complessivo di 4 milioni e 500 mila euro.

Nel dettagli gli interventi avviati interessano:

  • Liceo scientifico Tosi di Busto Arsizio, messa in sicurezza dei serramenti
  • ITC Gadda Rosselli di Gallarate, riqualificazione serramenti e pavimentazione
  • ISIS Facchinetti di Castellanza, riqualificazione serramenti e ripristino cementi armati a vista e risanamento della copertura
  • Interventi di adeguamento normativo degli impianti di illuminazione, sicurezza ed emergenza su vari edifici scolastici

Continua a leggere

Buon lavoro Presidente Di Rienzo

preside dirienzoNella sua ultima seduta il Consiglio Provinciale ha nominato Benedetto Di Rienzo Presidente dell’Agenzia Formativa provinciale.

Di Rienzo ex Preside dell’ITC Tosi di Busto Arsizio, che sotto la sua guida è diventato uno degli istituti più premiati e noti a livello nazionale, è uno dei dirigenti scolastici più conosciuti ed apprezzati della regione. Attualmente è Presidente del Comitato di Coordinamento della Rete “Book in Progress” che promuove nelle scuole la produzione e la diffusione di testi realizzati dai docenti interni, progetto in forte diffusione per combattere il caro libri. Per la sua attività professionale ha ricevuto nel 1995 il titolo di Ufficiale al merito e nel 2012 il Presidente Napolitano lo ha insignito del titolo di Commendatore della Repubblica.

Con la nomina di Di Rienzo abbiamo voluto affidare il futuro degli oltre 1.300 ragazzi che frequentano i nostri centri di formazione ad un dirigente capace e stimato. Le difficoltà derivanti dell’applicazione della riforma delle Province e i forti tagli alla formazione pubblica annunciati da Regione Lombardia ci preoccupano, per questo siamo costantemente impegnati per difendere le nostre scuole e il futuro dei nostri ragazzi.
Al Presidente Di Rienzo e a tutto il nuovo cda (gli altri due componenti sono Alessandro Bonfanti e Cinzia Milan) va un sincero grazie per la disponibilità e l’augurio di un proficuo lavoro.

Il punto sulle elezioni amministrative 2015 con uno sguardo al 2016

La mia intervista pubblicata oggi dal quotidiano “La Prealpina” nella quale faccio il punto sulle amministrative del prossimo 31 maggio con lo sguardo alla importantissima tornata del 2016.

prealpina

VARESE – MARTEDI 19 MAGGIO 2015 PREALPINA
“Primarie per un candidato varesino” 

Vincere a Saronno, «dove tutto ha avuto inizio», per poi lanciare la lunga marcia su Busto Arsizio, Gallarate e Varese: tre obiettivi strategici per un partito e per un’area politica che oggi molti considerano favoriti ma che, alle latitudini prealpine, non sembrano ancora avere metabolizzato i successi elettorali del recente passato. Paolo Bertocchi, responsabile del dipartimento enti locali nella segretaria provinciale del Partito democratico, assessore a Cunardo e consigliere delegato a Villa Recalcati, presidia la cabina di regia delle amministrative di primavera. Undici Comuni al voto tra poco meno di due settimane, do-menica 31 maggio, e una sfida il cui esito non sarà senza conseguenze per il futuro: confermare il governo di centrosinistra a Saronno con il passaggio del testimone dalle mani del sindaco uscente, Luciano Porro, a quelle di Francesco Licata, «giovane ed esperto», promosso sul campo per «imprimere uno scatto in avanti all’esperienza positiva degli ultimi cinque anni». Continua a leggere

Benvenute Germania, Olanda e Ungheria!

expo-445068Ieri sera nella prestigiosa location delle Ville Ponti la Camera di Commercio e le Istituzioni della provincia di Varese hanno dato il benvenuto alle delegazioni straniere che hanno scelto il nostro territorio come base durante Expo 2015: Germania, Olanda e Ungheria.

La Germania è uno dei Paesi che ha investito maggiormente per Expo, circa 20 milioni di euro per il padiglione, La delegazione tedesca è composta da circa 180 persone (la più numerosa in assoluto), un’operazione da 1,8 milioni di euro. Numeri minori, ma comunque importanti, sono quelli olandesi e ungheresi. Per tutta la durata dell’esposizione universale le delegazioni soggiorneranno nel capoluogo, a Busto Arsizio, a Gallarate e a Castellanza.

La scelta di Germania, Olanda e Ungheria è una vittoria per il nostro territorio che intorno alla  Camera di Commercio ha saputo fare sistema. Un risultato che avrà ricadute decisamente positive in attesa dell’arrivo dei flussi di visitatori dal 1° maggio in poi.

Insieme per la pace

Ci sono momenti che, nonostante l’angoscia e la preoccupazioni di questi giorni, ti riconciliano con i sentimenti più profondi dell’umanità. La grande manifestazione di ieri a Gallarate è stato uno di questi. Il significato della marcia per la pace gallaratese non si limita alla totale condanna corale della violenza e delle barbarie, ma è uno straordinario messaggio di speranza, una speranza condivisa. Una speranza che fa comunità. Nel mio piccolo sono stato orgoglioso di aver rappresentato la nuova Provincia che ha pienamente aderito alla manifestazione.

Il grazie a chi l’ha pensata e organizzata, prima ancora dei fatti tragici di Parigi, (Acli, Caritas, Decanato di Gallarate, Comune di Gallarate) è sincero e non di maniera.

10284556_10152573842180592_6959149911239973854_o