News dal territorio, 18 settembre 2017

newsletter-cellulareMARTEDI’ 26 INCONTRO SU AZZONAMENTO NUOVI AMBITI DISTRETTUALI
In applicazione della riforma sanitaria Regione Lombardia dovrà deliberare entro dicembre gli ambiti distrettuali (“piani di zona”) che dovranno raggiungere la soglia minima di 80.000 abitanti (deroghe invece sono previste in casi particolari, come ad esempio la presenza di Comunità montane e/o aereoporti). Al fine di verificare la congruenza tra i confini dei vecchi e dei nuovi ambiti distrettuali, ed eventualmente avanzare una proposta alla Regione, è convocato un incontro degli amministratori “Civici e Democratici” interessati, MARTEDI’ 26 SETTEMBRE alle ore 19.00 a Varese, presso la sede provinciale del Pd (viale Monte Rosa).

MERCOLEDI’ CONFERENZA DEI COMUNI DELL’ATO
Mercoledì 20 settembre, alle ore 17.00 si terrà a Varese, presso la sede della Provincia la Conferenza dei Comuni dell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Varese.  All’ordine del giorno due importanti delibere.

Annunci

Newsletter amministratori, 8 maggio 2017

newsBANDO REGIONALE EDILIZIA SCOLASTICA: AI COMUNI MENO DELLA META’ DEI FONDI STANZIATI
Nello scorso mese di febbraio, su sollecitazione del gruppo del Partito Democratico, Regione Lombardia aveva aperto il bando per l’edilizia scolastica 2017, finalizzato alla realizzazione di lavori di manutenzione urgente sulle scuole. La cifra a disposizione per l’intera regione era di 9 milioni di euro, certamente esigua rispetto alle necessità manifestate dagli enti locali. Ieri è stata pubblicata la delibera di assegnazione dei fondi e si scope che dei 9 milioni ne sono stati assegnati solo circa 4,5 che hanno esaurito tutte le richieste presentate e dichiarate ammissibili. A questo link trovate la delibera con i 42 Comuni e le 2 Province finanziate. L’assegnazione di una parte così esigua dei fondi stanziati pone davvero molte domande rispetto al lavoro fatto dalla Giunta Regionale. Una tempistica eccessivamente ristretta per le reali possibilità degli uffici di molti Comuni ha reso di fatto impossibile l’assegnazione di quasi 4,5 milioni di euro. Una beffa per tanti enti locali e un errore imperdonabile di Regione Lombardia su un tema così delicato.
Continua a leggere

Newsletter amministratori del 01 aprile 2015

BANDO AZIONI DI CONTRASTO DIPENDENZA GIOCO D’AZZARDO
Regione Lombardia ha approvato le modalità per la partecipazione al “Bando per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di prevenzione e contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito”. Il bando è rivolto a Comuni, Comunità Montane e Unioni di Comuni, in forma singola o in partenariato con altre realtà territoriali locali. Il contributo regionale non potrà essere superiore all’80% del costo complessivo del progetto. Il contributo sarà riconosciuto nell’importo massimo di 50.000,00 euro. Il progetto dovrà essere cofinanziato dal proponente e/o dai partner nella misura di almeno il 20% del costo complessivo. La partecipazione al bando e la presentazione dei progetti avverrà esclusivamente in forma telematica, dalle ore 10:00 del 2 aprile 2015 fino alle ore 16:00 del 14 maggio 2015.
A questo link tutte le informazioni sul bando.

CONTRIBUTI ORDINARI 2015 ALLE UNIONI DI COMUNI
Possono accedere al contributo ordinario le Unioni di Comuni iscritte al Registro delle Unioni di Comuni lombarde, costituite pertanto ai sensi dell’art. 18 della Legge Regionale n. 19/2008. Per richiedere il contributo ordinario l’Unione di Comuni deve svolgere, per tutti i Comuni aderenti, almeno 4 funzioni di quelle elencate dal Regolamento Regionale n. 2/2009. La presentazione delle domande di contributo ordinario, il relativo procedimento istruttorio, nonché il computo dei contributi da erogare devono avere luogo con procedura esclusivamente informatizzata dal sito http://relazioneannuale.rl2.it , come previsto dal decreto n. 2439 del 18/03/2013, pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regione Lombardia del 21 marzo 2013, serie ordinaria n. 12. La presentazione delle domande di contributo ordinario deve avvenire entro il 30 aprile 2015.
A questo link trovate le informazioni e i documenti.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015, SI VOTA DOMENICA 31 MAGGIO
Con decreto firmato il 19 marzo, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha fissato la data per lo svolgimento del turno annuale ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario. Si voterà domenica 31 maggio 2015 e l’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo domenica 14 giugno.

BANDO EDILIZIA SCOLASTICA (fondi BEI): IL PD CHIEDE DI RIVEDERE OBBLIGO COFINANZIAMENTO, REGIONE LOMBARDIA TACE
La delibera approvata dalla Giunta Maroni stabilisce che i Comuni debbano concorrere con una quota di co-finanziamento al progetto pari almeno al 20% dell’importo assegnato. Bisogna precisare che rimarrà fuori dai vincoli del Patto di Stabilità solo la quota finanziata dalla Regione. Questo significa che un Comune che pure dispone di fondi accantonati per la costruzione di una nuova scuola rischia di non poterli utilizzare se non ha spazi sufficienti all’interno del Patto che gli è stato assegnato. Se il comune in questione non potrà garantire la quota del 20% non potrà neppure presentare la domanda ed entrare in una graduatoria che sarà valida per i prossimi tre anni. Una vera e propria beffa per realtà territoriali che sarebbero disposte a co-finanziare anche oltre il 20%, ma non possono farlo per via dei limiti del Patto. Subito dopo la pubblicazione del bando il Partito Democratico ha chiesto ufficialmente alla Giunta regionale di eliminare o limitare la quota di co-finanziamento richiesta, oppure di trovare le modalità per neutralizzare dal punto di vista del Patto anche la quota di co-finanziamento. In mancanza di una di queste opzioni il rischio è che molti Comuni rimangano fermi al palo e non possano neppure entrare nella graduatoria triennale. Al momento Regione Lombardia non ha preso nessun provvedimento a riguardo, nè sembra intenzionata a farlo. Un silenzio pesante, il tempo purtroppo stringe e si avvicina la chiusura del bando (10 aprile).
A questo link l’intervento completo del capogruppo PD in VII Commissione Fabio Pizzul.

Newsletter amministratori del 28 gennaio 2015

imagesIL “FUORI EXPO” IN PROVINCIA DI VARESE: SEGNALATECI GLI EVENTI

Con Expo 2015 a due passi dal nostro territorio, la provincia di Varese avrà presto un’occasione irrinunciabile di “entrare in contatto con il mondo” e di valorizzare le tante eccellenze – ambientali, architettoniche, economiche, culturali – che la caratterizzano. In questa straordinaria circostanza è ancor più evidente l’opportunità di mettere in rete le numerosissime iniziative che, nei diversi ambiti, arricchiscono le nostre località. Per questo Provincia di Varese e Camera di Commercio si propongono di realizzare sul sito Varesexpo.it, un “calendario condiviso” degli eventi, giudicati a livello redazionale come effettivi e concreti fattori di attrattività per i visitatori della vicina Esposizione Universale.
Un calendario che sarà avviato quanto prima quale proposta di attrattività per il “Fuori Expo” in provincia di Varese, divenendo un virtuoso strumento di condivisione e sinergia tra i vari Enti del territorio, a disposizione non solo del pubblico internazionale e nazionale di Expo, ma anche dei cittadini della nostra provincia.
Per raggiungere tale risultato, ma soprattutto per evitare sovrapposizioni con eventuali analoghe iniziative, abbiamo chiesto a tutte le amministrazioni comunali di far pervenire all’indirizzo turismo@provincia.va.it possibilmente entro il 15 febbraio ogni utile informazione sulle manifestazioni che verranno organizzate nei Comuni durante Expo 2015.

ATO, RICORSO TAR ASPEM SPA
Il 15 gennaio Aspem Spa ha ritirato la richiesta di sospensiva non avendo più i presupposti di legge. La sentenza di merito è ora calendarizzata a maggio. In questa situazione Provincia di Varese proseguirà il percorso con la conferma dell’aggiornamento del piano d’ambito e della delibera dell’affidamento al gestore unico.
Nelle prossime settimane saranno convocate le Conferenze dei Sindaci, con la consueta modalità di una riunione informativa seguita a distanza di una settimana da quella deliberativa, per l’espressione del parere dei Sindaci. L’obiettivo è quello della costituzione davanti al notaio della società Alfa Srl tra marzo e aprile.

Nel frattempo la Provincia assisterà i comuni serviti da Aspem, e che hanno deliberato il gestore unico prima del 18 aprile 2014, per riportare in Consiglio Comunale la delibera e conformarsi a quanto chiesto dal Tar.

NUOVO REGOLAMENTO SU AREE E LOCALI PER IL GIOCO D’AZZARDO LECITO
Regione Lombardia ha approvato il “Regolamento per l’accesso alle aree e ai locali per il gioco d’azzardo lecito” (r.r. n. 5 del 16 dicembre 2014, BURL Supplemento n. 51 del 19 dicembre 2014). Il regolamento riassume gli obblighi cui devono adempiere i gestori di esercizi, anche con diversa attività prevalente (cioè i bar), in cui siano installati gli apparecchi per il gioco d’azzardo lecito.
Negli esercizi in cui sono installati più di tre apparecchi per il gioco d’azzardo lecito il regolamento prevede che deve essere individuata un’unica area dedicata al gioco, delimitata con colonnine a nastro o corda, che non devono essere oscurate le eventuali finestre presenti nella zona delimitata e che gli apparecchi devono essere posti in posizione frontale l’uno rispetto all’altro. Alle sale da gioco si accede solo dopo l’esibizione del documento di identità, anche i gestori degli esercizi con diversa attività prevalente sono tenuti a chiedere l’esibizione di un documento di identità qualora la maggiore età del giocatore non sia manifesta. Nelle aree dedicate al gioco, in base al regolamento, potranno inoltre accedere gli operatori sociali e sociosanitari autorizzati dalle ASL con lo scopo di invitare i giocatori ad effettuare il test di valutazione del rischio di dipendenza.
Le attività di vigilanza, accertamento e contestazione delle violazioni, nonché l’applicazione delle relative sanzioni previste dalla legge, sono in capo alla Polizia Locale.
A questo link trovate il regolamento completo e tutti i dettagli.

Newsletter amministratori 8 gennaio 2015

1406571970020_9f6d397f95cacc6b8eef7e2d4c6223be695e693SCUOLA: IN SCADENZA BANDI PER PROGETTI CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA E ORTI DIDATTICI
Scadono il 16 gennaio due bandi regionali che riguardano la scuola.
Il finanziamento dei progetti contro l’evasione scolastica ha come obiettivo quello di proporre ai ragazzi a rischio di dispersione o di insuccesso scolastico/formativo -identificati dalle istituzioni scolastiche – iscritti al secondo o al terzo anno della scuola secondaria di primo grado un’esperienza in un ambiente simile a quello lavorativo dove scoprire, attraverso attività laboratoriali, le proprie attitudini e capacità, risvegliare l’interesse e le motivazioni necessarie a proseguire gli studi e, contestualmente, avere la possibilità di sperimentare.
Qui trovate tutti i dettagli del bando.

Il secondo bando in scadenza il 16/01 ha come obiettivo sostenere la realizzazione di progetti didattici volti alla divulgazione nelle scuole della Lombardia di tematiche quali la sostenibilità alimentare e ambientale, favorendo in particolare la diffusione della cultura del verde e dell’agricoltura tramite la creazione di orti didattici permanenti la cui realizzazione sarà a cura di ERSAF Ente Regionale per i Servizi all’agricoltura e alle Foreste. Possono presentare la domanda gli Istituti Scolastici pubblici (statali o comunali) della Lombardia dei seguenti ordini e gradi: scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado.
A questo link tutti i dettagli.

PROROGATA SCADENZA BANDO PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO A TEMA AGRICOLO IN VISTA DI EXPO
Vi comunico che è stato prorogato al 15 gennaio la scadenza di uno dei bandi più interessanti pubblicati a tema Expo 2015. C’è quindi ancora una settimana di tempo per presentare le domande di finanziamento che dovranno pervenire, ai sensi del decreto di proroga n. 12019 del 11/12/2014, – a pena di esclusione – entro e non oltre le ore 12.00 del 15 gennaio 2015, via PEC all’indirizzo agricoltura@pec.regione.lombardia.it.

PROGETTI FINALIZZATI ALLE AZIONI DI PREVENZIONE E CONTRASTO AL GIOCO D’AZZARDO. MANIFESTAZIONE D’INTERESSE
Regione Lombardia ha pubblicato un avviso di “manifestazione d’interesse” che ha come obiettivo avviare una fase esplorativa con lo scopo di individuare i soggetti interessati a realizzare azioni in questo settore sul territorio e raccogliere proposte progettuali. Secondo gli annunci della Giunta a questa fase esplorativa seguirà poi un bando regionale secondo le finalità della l.r. 8/2013 (aprile/giugno 2015).
Qui tutte le notizie sul tema.

ART BOUNUS – DONAZIONI A SOSTEGNO DELLA CULTURA
Infine vi segnalo l’iniziativa del credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura (Art Bonus). E’ un’opportunità attraverso cui il Comune individua alcuni progetti emblematici e importanti a cui dedicare eventuali donazioni mentre i cittadini (o anche soggetti giuridici) possono destinare qualsivoglia somma a tali progetti, recuperando buona parte delle somme investite nei successivi tre anni. Come funziona il recupero delle somme? È un vantaggio fiscale che consente al benefattore, per tutti i versamenti effettuati nel 2014 e nel 2015, di avere diritto ad una detrazione fiscale del 65%, mentre nel 2016 la detrazione diventerà del 50%.
A questo link trovate tutte le informazioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate.